Quotidian Theatre, la compagnia di Bethesda specializzata nel lavoro di Horton Foote e, in misura minore, Conor McPherson, chiuderà definitivamente i battenti dopo una produzione di The Day Emily Married di Foote, “molto probabilmente” la prossima primavera.

La compagnia non monterà la sua performance precedentemente programmata di Ibsen’s Ghosts, che era stata annullata a causa del coronavirus.

La fine arriva per Quotidian dopo 23 anni, 57 produzioni e 915 spettacoli.

L’ensemble di James Joyce Morti, Quotidiano del Teatro 2012 produzione (Foto per gentile concessione del Quotidiano Teatro)

“Durante questi 23 anni, abbiamo ottenuto molto – anche se certamente non tutti – di ciò che ci siamo proposti di fare, e abbiamo avuto una grande soddisfazione nel farlo”, tra cui avanza “la nostra visione, che il teatro non deve essere over-the-top ad essere drammatica, che i drammi della vita quotidiana – quotidiano di vita sono in grado di tenere la propria in qualsiasi fase,” Steve LaRocque scrisse per conto del Quotidiano il Teatro.

La società ha notato di aver subito inversioni finanziarie nella sua stagione 2019, quando era stata in grado di montare solo due produzioni a causa dei lavori di ristrutturazione effettuati nella sua casa nel Bethesda Writer’s Center di Walsh Street. La stagione 2020 abbreviata in Covid ha causato ulteriori problemi finanziari.

Tuttavia, “Sotto tutto questo, lavorare lontano è il tributo che il tempo esige sull’energia umana che è così indispensabile per il teatro”, ha scritto il Quotidiano.

“Dietro ogni spettacolo – le” due ore di traffico del nostro palcoscenico ” – si nascondono settimane di prove, mesi di pianificazione e, in molti casi, anni di ardente desiderio di mettere quel particolare pezzo davanti a un pubblico. Quel desiderio non scompare mai davvero. Ci piacerebbe aver fatto un’altra stagione, un’altra produzione, un’altra performance. È così che è sempre se ami il teatro-e lo facciamo. Ma abbiamo fatto un bilancio, e abbiamo deciso…che è ora di abbassare il sipario.

“Siamo anche gratificati”, concludeva la nota, “che Quotidian è stato, per così tanti, il tipo di teatro in cui potresti soffermarti nella hall dopo uno spettacolo, catturare gli attori o il regista in uscita (che li conoscessero personalmente o meno) e sentirti libero di parlare di ciò che hai appena visto. Siate certi, i benefici di questi scambi erano reciproci.”

Quotidian è stato co-fondato da Jack Sbarbori e Stephanie Mumford nel 1997. Sbarboni è stato il suo Direttore artistico durante i suoi 23 anni di esistenza.