2021-01-10UNA rendita è un prodotto assicurativo, venduto dalle compagnie di assicurazione a individui che vogliono un reddito garantito per la vita o per un periodo di anni. L’acquirente della rendita, noto come l’annuitant, paga per l’assicurazione attraverso una serie di premi o un premio unico per un reddito fisso o variabile, a partire da una determinata età o tempo e continua per un periodo di anni, o, spesso, per il resto della vita dell’annuitant. Una rendita privata funziona allo stesso modo, ma è tra 2, di solito correlati, individui. Una rendita privata può essere un mezzo efficace per ridurre i regali, la proprietà o le tasse di trasferimento che saltano la generazione. Una rendita privata è tra 2 parti private, né una compagnia di assicurazioni, di solito tra genitore e figlio o nipote. Il cedente (annuitant, di solito il genitore) trasferisce la proprietà di una proprietà al cessionario, il debitore, che di solito è il figlio o nipote, che promette di pagare l’annuitant un reddito per un periodo di anni o per il resto della vita dell’annuitant. La rendita può essere una singola rendita vita, dove i pagamenti si fermano quando l’annuitant muore, o potrebbe essere una rendita congiunta e sopravvissuto, dove i pagamenti si fermano solo quando il sopravvissuto muore. Poiché c’è un’alta probabilità che i pagamenti di rendita continueranno per un tempo più lungo con una rendita congiunta, i pagamenti annuali saranno più piccoli.

L’annuitant deve riconoscere tutto il guadagno sulla proprietà nell’anno in cui la transazione è completata, pari al fair market value (FMR) della proprietà meno la base dell’annuitant in quella proprietà. Tuttavia, una rendita privata può essere utile dove il guadagno è piccolo o sono stati il venditore ha perdite significative che possono compensare il guadagno.

L’importo del pagamento della rendita sarebbe basato sul FMR del bene trasferito, sull’età dell’annuitant e sul tasso di interesse IRC §7520.

Le rendite private sono spesso organizzate tra genitori e figli o tra datori di lavoro e dipendenti chiave, specialmente se il datore di lavoro non ha figli. Qualsiasi tipo di proprietà può servire come base della rendita privata: casa, azioni, imprese o immobili. Idealmente, la proprietà dovrebbe produrre reddito e offrire un apprezzamento significativo, ma non sarà soggetto a ammortamento o recupero del credito di investimento. Né dovrebbe esserci alcun debito sulla proprietà.

Quando si vende la proprietà al cessionario, il venditore deve considerare se il cessionario sarà in grado di effettuare i pagamenti del reddito, poiché saranno legalmente richiesti. Se il cessionario non ha altri redditi significativi, la proprietà trasferita dovrebbe produrre un reddito sufficiente a coprire tutte le spese e i pagamenti di rendita richiesti.

Se strutturato correttamente secondo le regole IRS, la rendita privata è trattata come una vendita e non come un dono, quindi non è soggetto a regalo o generazione-skipping tasse di trasferimento. La rendita privata riduce la tenuta del annuitant ai fini fiscali immobiliare. Anche se l’annuitant muore poco dopo la transazione, i pagamenti di rendita cesseranno e né il bene né i pagamenti promessi saranno includibili nella proprietà dell’annuitant. La creazione di una rendita privata può anche consentire il trasferimento di determinati beni a specifici membri della famiglia, il che eliminerà la possibilità di eventuali contestazioni sulla proprietà.

La base del cessionario nella proprietà sarà la maggiore dell’importo pagato all’annuitant o l’importo pagato più il valore attuale di tutti i pagamenti futuri se l’annuitant vive alla sua aspettativa di vita.

Le rendite private presentano degli svantaggi. L’obbligo di pagamento cessa quando il cedente muore, anche se è stato effettuato un solo pagamento, che sarà vantaggioso per il cessionario, ma sarà svantaggioso per gli altri eredi dell’annuitant. D’altra parte, le rendite private sono rendite, e proprio come la loro controparte assicurativa, il cessionario deve continuare a effettuare pagamenti per tutto il tempo che la vita annuitant. Il cessionario può pagare più del previsto se l’annuitant sopravvive alla sua aspettativa di vita. Anche se il cessionario muore prima dell’annuitant, i pagamenti di rendita dovranno ancora essere pagati dalla proprietà del cessionario. Inoltre, pagamenti più elevati saranno richiesti dal cessionario se l’annuitant è più vecchio.

Una differenza importante tra una rendita privata e una vendita rateale è che la proprietà su cui si basa la rendita privata viene rimossa interamente dalla proprietà dell’annuitant, anche se l’annuitant muore poco dopo la transazione. D’altra parte, il valore attuale dei pagamenti rimanenti sulla vendita rateale sarà includibile nella proprietà del venditore. Un altro svantaggio della vendita rateale è che una buona parte dei pagamenti anticipati di una vendita rateale è considerato interesse, che può essere tassato ad una percentuale più elevata se si è basata sulla proprietà di plusvalenza a lungo termine. Un altro vantaggio della rendita privata rispetto alla vendita rateale è che il cessionario può vendere la proprietà immediatamente dopo senza essere sottoposto alla regola IRC §453 delle parti correlate, che causerebbe la rivendita di proprietà rateale da includere come reddito per il venditore originale se la vendita ha avuto luogo entro 2 anni dalla vendita originale.

L’IRS tratta la rendita come una vendita da parte del cedente, che poi utilizzare il ricavato per acquistare la rendita. Pertanto, l’intero guadagno del venditore viene riconosciuto nell’anno della transazione. Il contratto di rendita può prevedere un pagamento massimo, ma i pagamenti non possono continuare per più del doppio della speranza di vita residua dell’annuitant.

L’importo del pagamento della rendita è determinato dal valore equo di mercato della proprietà, che dovrebbe essere valutato da un perito indipendente. I pagamenti devono dipendere l’aspettativa di vita del cedente, ma ci può essere una disposizione di pagamento massimo nel contratto di rendita privata. La disposizione di pagamento massima sarà per il più breve della vita dell’annuitant o per una durata fissa di anni, che non può essere superiore al doppio della speranza di vita dell’annuitant. Il tasso di interesse minimo sarà determinato dal tasso di interesse IRC §7520 per il mese in cui è stato firmato l’accordo di rendita privata.

Ci sono 3 componenti imponibili di reddito per il venditore della proprietà rendita privata: recupero della base, che è sempre esente da imposte, un guadagno soggetto all’aliquota dell’imposta sulle plusvalenze e un elemento di reddito soggetto alle imposte sul reddito ordinarie.

Il pagamento della rendita annuale è così calcolato:

  • Annua Rendita di Pagamento = FMV dei beni Trasferiti ÷ Valore Attuale della Rendita Fattore
  • rendimento Atteso di Rendita = Pagamento Annuale × Aspettativa di Vita
  • Esclusione Ratio = Venditori di Base di Costo ÷ rendimento Atteso
    • IRC §72(b)
  • Escludibile Importo fino a Totale Base Recuperati = Esclusione Rapporto × Annuale Annualità
  • Guadagno Annuale Quota di Rendita Pagamento fino a quando il Guadagno Totale è Riconosciuto = (FMV di Proprietà – Struttura, Base) ÷ Aspettativa di Vita di Annuitant
  • Reddito Ordinario Porzione di Pagamento delle Annualità = Annuale Pagamento – (Importo escluso + Importo guadagno)

Il fattore di rendita è determinato dalle tabelle di valutazione dell’IRS, che non dovrebbero essere utilizzate se l’annuitant è malato terminale, che l’IRS ha definito come uno che dovrebbe morire entro 2 anni. In caso contrario, la rendita privata sarebbe veramente un mezzo efficace per ridurre la tassa di proprietà!

Esempio: Il calcolo di un Privato Annualità
Proprietà Trasferita all’Equo Valore di Mercato $1,000,000
Contribuente Base in Proprietà $200,000
Età 70
L’aspettativa di vita 16 Trovato in IRS annualità tabelle in Pubblicazione 939
IRC §7520 tasso di sconto 5% Trovato in IRS annualità tabelle in Pubblicazione 939
Fattore per il valore attuale della rendita in base all’età 9.3180 Trovato in IRS annualità tabelle in Pubblicazione 939
Annuale annualità $107,319 = Terra equo valore di mercato/fattore per il valore attuale della rendita
rendimento Atteso dei pagamenti annuali $1,717,107 = Annua rendita di pagamento × aspettativa di vita
Esclusione del rapporto di 0.116475 = Base/Totale annualità per l’aspettativa di vita
Escludibile importo = ritorno di capitale = $12,500 = esclusione rapporto × rendita annuale di pagamento
Total capital gain $800,000 = Terra equo valore di mercato – base
Annuale plusvalenza $50,000 = total capital gain/aspettativa di vita
ordinaria Annuale del reddito imponibile $44,819 = Annua rendita di pagamento – il ritorno del capitale – capitale annuale guadagno

Per una singola rendita vitalizia, la rendita termina quando l’annuitant muore, quindi non ci sono pagamenti futuri da includere nella tenuta. Tuttavia, se si tratta di una rendita congiunta e superstite, i pagamenti continueranno fino alla morte del sopravvissuto, che di solito è il coniuge, nel qual caso l’imposta non sarebbe dovuta a causa della detrazione coniugale illimitata. Tuttavia, se il coniuge non è un cittadino degli Stati Uniti, i pagamenti futuri saranno includibili nella tenuta dell’annuitant, se fosse l’unico proprietario della proprietà che è stata trasferita per il pagamento della rendita.

Se il valore attuale attuariale della rendita è inferiore a quello che sarebbe giustificato dal valore della proprietà trasferita, la differenza sarà trattata come un dono nell’anno in cui è stato firmato l’accordo. Quindi, se il pagamento della rendita è stato di $90.000 nell’esempio precedente piuttosto che $107.319, allora la differenza del valore equo di mercato della proprietà, che in questo caso è di $1 milione, e il rendimento atteso di $838.620 è uguale a $161.380, che sarà soggetta all’imposta sulle donazioni nell’anno in cui è stato firmato l’accordo di rendita privata.

Esempio: Mancato pagamento di Rendita Risultante in un Dono
Annualità di pagamento $90,000
rendimento Atteso dei pagamenti annuali $838,620
Imponibile Regalo $161,380

Per riassumere, il reddito di un trattamento fiscale di un privato non custodito rendita si basa sul seguente:

  • plusvalenza = la differenza tra l’FMV della proprietà e la base del cedente
  • il guadagno è riportato in modo ratabile sull’aspettativa di vita dell’annuitant
  • l’investimento del cedente nel contratto è la base del cedente nella proprietà;
  • ogni pagamento di rendita consiste in un ritorno di base, plusvalenza e reddito ordinario.

Dopo che la base è stata recuperata e tutte le plusvalenze segnalate, tutti i successivi pagamenti di rendite saranno trattati come reddito ordinario. Pertanto, i pagamenti di rendite a un annuitant che stava sopravvivendo alla sua aspettativa di vita sono tassati come reddito ordinario. Inoltre, il pagamento della rendita deve essere basato su tabelle attuariali IRS e non può essere correlato in alcun modo alla quantità di reddito guadagnato dal bene; in caso contrario, il bene sarà incluso nel patrimonio dell’annuitant.

La base iniziale del cessionario nella proprietà equivale all’FMV della proprietà quando viene trasferita. Ciò consente al cessionario di vendere la proprietà con poco o nessun guadagno o di utilizzare una base più elevata per l’ammortamento, se la proprietà è ammortizzabile. Quando l’annuitant muore, allora la base del cessionario nella proprietà sarà uguale ai pagamenti di rendita che sono stati pagati.

Se il cessionario muore prima dell’annuitant, allora il patrimonio del cessionario deve continuare a effettuare pagamenti per tutto il tempo in cui l’annuitant vive. Pertanto, sarebbe prudente per il cessionario avere un’assicurazione sulla vita sulla propria vita in modo che il coniuge superstite e gli eredi abbiano i soldi per pagare la rendita.