di Hannah Chou

Durante gli anni 1917-1922, quasi tutti i dischi messi sul mercato erano di band jazz bianche. Tuttavia, nel 1922, le case discografiche pensarono che anche le registrazioni jazz afroamericane sarebbero state popolari e queste registrazioni divennero note come Race Records. Il target di riferimento per i record di gara era la classe operaia afroamericana. I dischi sono stati registrati da afro-americani e sono stati destinati per gli afro-americani ad ascoltare. Tuttavia, la differenza tra i record di gara e i record delle band di white dance hall era molto piccola.

A causa della grande migrazione avvenuta nel 1917, molti afroamericani del Sud che si erano trasferiti a nord in cerca di una vita migliore, desideravano il sud come la musica. Sapendo questo, la Okeh Record Corporation divenne una delle prime case discografiche che si concentrarono sull’ottenere i loro dischi alla classe operaia afroamericana. Mamie Smith è stato il primo cantante afro-americano di Okeh e sono state le sue registrazioni che hanno potenziato l’inizio della realizzazione dei record di gara.
“Crazy Blues” di Mamie Smith è stato un successo immediato che ha spinto la domanda di record di gara.

Video di YouTube

Henry Pace fondò la prima casa discografica di proprietà afroamericana, la Black Swan. Il business è andato molto bene e le vendite hanno raggiunto circa più di cinque milioni di record ogni anno. I record di gara è diventato una parte della cultura della comunità afro-americana. Non solo hanno dato agli afroamericani piacere attraverso l’intrattenimento ma hanno anche dato loro una voce e un posto nella vita frenetica degli 1920.
Anche i bambini sanno come usare i giradischi per suonare i loro brani preferiti.
Bambino che gioca fonografo
Opere Citate

“Race Records nel 1920:.”D.umn.edu. N. p., n.d. Web. 28 Feb. 2014.
” Record di gara.”PBS. Per saperne di più 28 Feb. 2014.