La civiltà Pyu, conosciuta anche come città-stato Pyu, è un’antica entità situata nell’attuale Myanmar (nota anche come Birmania). Una ragione per cui questa civiltà / gruppo di città stato è importante è dovuta ai suoi legami con il buddismo. Oggi, il buddismo è una delle principali religioni nella regione del sud-est asiatico. Storicamente parlando, il buddismo era praticato nei paesi del sud-est asiatico come Thailandia, Vietnam e Cambogia. La diffusione del buddismo in questa regione, tuttavia, è iniziata con Myanmar / Birmania, che condivide un confine con l’India, il luogo di nascita del buddismo. Fu con la civiltà Pyu che il buddismo ottenne il suo primo punto d’appoggio nella regione del sud-est asiatico.

Introduzione alle Città-Stato Pyu

La civiltà Pyu esisteva per oltre un millennio, da circa il 3 ° secolo AC fino al 10 ° secolo DC. Le città-stato della civiltà Pyu si trovano nella parte centrale (o zona secca) del fiume Irrawaddy, un importante fiume che scorre da nord a sud del Myanmar/Birmania. Si ritiene che queste città-stato siano state fondate dai Pyu tibeto-Burman mentre migravano verso sud nella valle dell’Irrawaddy da quella che oggi è la provincia cinese dello Yunnan.

Pyu città-stato circa 8 ° secolo DC.

Pyu città-stato circa 8 ° secolo DC. (CC BY SA 3.0 ) Pagan mostrato per confronto, non era contemporaneo alle città Pyu.

Secondo i documenti della dinastia Tang cinese (7 ° – 10 ° secolo DC), c’erano 18 stati Pyu, nove dei quali erano città murate. Indagini archeologiche, tuttavia, hanno finora portato alla luce 12 città murate, tra cui cinque grandi e diversi insediamenti non fortificati più piccoli. Di queste città, le tre che sono relativamente più conosciute sono Halin (Hanlin), Beikthano e Sri Ksetra. Uno dei motivi della loro fama è il fatto che queste città sono state iscritte nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 2014 e sono i primi siti in Myanmar / Birmania ad essere iscritti in tale lista.

Beikthano e Halin

Anche se le tre città Pyu sulla lista del Patrimonio mondiale sono solo parzialmente scavate, hanno fornito molte informazioni sulla civiltà Pyu. La più antica delle tre città è Beikthano (la parola birmana per il dio indù Vishnu), ed è una delle due città Pyu (l’altra è Sri Ksetra) che è stata più ampiamente scavata. Le prove suggeriscono che questa città fu abitata da circa il 1 ° fino al 5 ° secolo DC.

Il sito archeologico di Beikthano.

Il sito archeologico di Beikthano. (Dipartimento di Archeologia, Museo Nazionale e Biblioteca)

Tuttavia, la città più grande e più importante durante questo periodo era Halin. L ” importanza di Halin sarebbe poi essere sostituito da Sri Ksetra intorno al 7 ° o 8 ° secolo DC.

Durante il 9 ° secolo DC, il territorio di Pyu fu razziato da invasori provenienti dalla Cina meridionale. Alcuni hanno suggerito che queste incursioni provocarono il crollo dei Pyu, anche se altri hanno ipotizzato che gli stati Pyu continuassero ad esistere, e furono gradualmente assorbiti dal Regno di Pagan.

 Sezione del sito archeologico di Halin.

Sezione del sito archeologico di Halin. ( Dipartimento di Archeologia, il Museo Nazionale e la Biblioteca )

  • Il monte Popa Monastero e la Mitologia dei Trenta-Sette Spirito Guardiani
  • Dieci Magnifiche Strutture Antiche dell’Asia
  • Analisi Indo-Cambogiano relazioni attraverso il Magnifico Stupa Architettura
  • I Potenti del Passato dell’Ex Siamese Capitale Rivelato nello Splendore di 400 Templi

Buddismo in Pyu

Come primo punto di appoggio del Buddismo nella regione sud-est Asiatico, l’influenza di questa religione può essere visto chiaramente nella antica città di Pyu. Il segno più evidente di questa influenza buddista può essere visto nei monumenti religiosi, come stupa in mattoni, che sono stati costruiti nelle città Pyu – queste strutture sono ancora venerate ancora oggi dai pellegrini buddisti provenienti da tutta la regione.

ha Bawbawgyi stupa, Sri Ksetra, Myanmar / Birmania.

Lo stupa Bawbawgyi, Sri Ksetra, Myanmar/Birmania. (Northern Illinois University ) Manoscritti buddisti trovati all’interno dello stupa (che è cavo fino a due terzi della sua altezza) sono datati al periodo Pyu.

Inoltre, comunità buddiste letterate sono state stabilite nella civiltà Pyu. Ciò potrebbe aver contribuito alla riorganizzazione delle pratiche agricole, all’industrializzazione dei manufatti, allo sviluppo di pratiche mortuarie uniche e alla creazione di un efficiente sistema di gestione delle acque. Strutture artificiali come canali e serbatoi d’acqua sono ancora oggi utilizzati per scopi agricoli. La cosa più importante, forse, è la diffusione del buddismo dalle città-stato di Pyu al resto del continente sud-est asiatico.

Materiali scavati da un cimitero Pyu a Halin. (CC BY SA 4.0 ) Oggetti funerari di gioielli, ceramiche, sonagli in bronzo, strumenti in pietra levigata neolitica e perline di pietra sono stati trovati insieme ai resti umani.

Influenza o dominanza Pyu?

Ci si può aspettare che la civiltà Pyu, in particolare le città di Halin, Beikthano e Sri Ksetra, sarebbe una fonte di orgoglio per il popolo del Myanmar/Birmania. Tuttavia, in un paese in cui coesistono numerosi gruppi etnici, questo può diventare un problema spinoso. Mentre prove archeologiche hanno dimostrato che l “influenza del Pyu si era diffusa in altre parti del paese, come lo Stato Chin e la regione Tanintharyi, alcuni hanno sollevato la preoccupazione che l” influenza e il dominio non deve essere confuso.

Ad esempio, in un seminario Pyu nel 2012, un presentatore Mon ha espresso il suo timore che i funzionari governativi e gli storici avrebbero deciso che l’antico Stato Mon era un subordinato del Pyu. Questo, ha affermato, significherebbe che non ci sarebbe ” nessuna civiltà, cultura e usanza Mon unica.”

Con la scarsità di prove archeologiche al momento, questo è un problema persistente che potrebbe forse essere risolto con ulteriori ricerche sulla relazione tra la civiltà Pyu e i suoi vicini.

Immagine in primo piano: Lo stupa Pyama, che potrebbe risalire al periodo Pyu. Fonte: Northern Illinois University

Di :ḥḤwty

Hays, J., 2013. Popolo Pyu e civiltà.
Disponibile presso: http://factsanddetails.com/southeast-asia/Myanmar/sub5_5a/entry-2996.html

Kaung, T., 1997. Beikthano, città di Vishnu: un antico centro Pyu.
Disponibile presso: http://www.seasite.niu.edu/burmese/Culture/beikthano.htm

Myanmar Eleven, 2014. Dove il buddismo fiorì.
Disponibile presso: http://www.nationmultimedia.com/life/Where-Buddhism-bloomed-30236755.html

Thein, C., 2012. Seminario Pyu riavvia il dibattito Mon.
Disponibile presso: http://www.mmtimes.com/index.php/national-news/3522-pyu-seminar-restarts-mon-debate.html

UNESCO, 2015. Pyu Antiche città.
Disponibile presso: http://whc.unesco.org/en/list/1444

www.atf-2015.com, 2015. Città antiche di Pyu: Halin, Beikthano, Sri Ksetra.
Disponibile presso: http://www.atf-2015.com/pdf/Pyu_Ancient_Cities.pdf

www.buddhanet.net, 2008. Buddismo nel sud-est asiatico.
Disponibile presso: http://www.buddhanet.net/e-learning/buddhistworld/southeast.htm