Una delle cose Battisti credono è rivelazione progressiva. Ma cosa significa?

Fondamentalmente, si riferisce a come Dio ha scelto di rivelare la Sua Parola a noi per un periodo di tempo fino a quando il canone della Scrittura era completa.

Michael Bryant, decano della Scuola di studi cristiani alla Charleston Southern University, offre una dichiarazione concisa sull’argomento: “La rivelazione progressiva si riferisce al fatto che la Scrittura successiva (Nuovo Testamento) fornisce una comprensione maggiore o più completa della verità di Dio rispetto alla Scrittura precedentemente rivelata (Antico Testamento). La rivelazione successiva completa e completa la rivelazione precedente, ma non la contraddice. La rivelazione progressiva, quindi, non si riferisce a qualche tipo di sviluppo evoluzionario o passa dalla falsità alla verità. Qualsiasi definizione di rivelazione progressiva che denigrava la testimonianza dell’Antico Testamento deve essere respinta.”

Walter Johnson, decano del College of Christian Studies della North Greenville University, illustra l’idea della rivelazione progressiva mettendola in relazione con l’educazione di un bambino. “Dio ha educato l’umanità nel dare la sua rivelazione tanto quanto noi educeremmo un bambino”, ha detto. “L’insegnante apporta le modifiche necessarie in seguito allo sviluppo mentale dell’alunno. L’insegnante insegna la verità in modo semplificato. Le tabelle matematiche vengono insegnate prima di passare all’algebra e al calcolo, quindi l’insegnante non dovrà correggere ciò che è stato insegnato in precedenza, ma si baserà su di esso.

“Probabilmente il miglior esempio di rivelazione progressiva è il piano di redenzione di Dio. Questo non è stato rivelato tutto in una volta, ma in più fasi. I sacrifici sono stati dati al fine di insegnare la necessità di espiazione per il peccato. La Pasqua era una lezione oggettiva che mostrava il potere di Dio di liberarsi dai nemici del popolo di Dio. Notate come gli insegnamenti delle fasi precedenti tendevano ad essere più visivi. Questo preparò la via per il pieno insegnamento dell’espiazione nel Nuovo Testamento.”

È importante notare che la rivelazione della Scrittura non continua, ma è completata. Mentre veniva trasmesso, era a tappe, ma oggi abbiamo la completa rivelazione da parte di Dio. Entrambi i testamenti sono, secondo la nostra fede battista e il messaggio, “verità senza alcuna miscela di errore.”

Geerdhardus Vos, distinto professore di teologia a Princeton nei primi anni del 1900, ha sottolineato che la natura della rivelazione progressiva “include la perfezione assoluta di tutte le fasi — dalla forma del seme al raggiungimento della piena crescita.”

Walter Kaiser, ex professore dell’Antico Testamento a Wheaton e a Gordon Conwell, ha fornito una forte prospettiva evangelica sulla rivelazione progressiva in un campo spesso critico o liberale. I suoi due libri, “La promessa-Piano di Dio” e “Ricuperare l’unità della Bibbia”, sono entrambi utili per comprendere meglio il valore dell’Antico e del Nuovo testamento.

W. A. Criswell, nel primo volume delle sue “Dottrine della Bibbia”, scrisse: “Le Sacre Scritture sono costruite come i flussi di raccolta di un fiume; qui, qui, qui, fino a quando finalmente i torrenti diventano un tremendo flusso d’acqua, un fiume possente.

Lo scrittore britannico Herbert Lockyer identifica la rivelazione progressiva come “un graduale dispiegamento del piano e dello scopo di Dio, un progresso della rivelazione e della dottrina.”

L’Antico Testamento rappresenta circa il 76 per cento della Bibbia. È utile per la nostra istruzione e lo sviluppo spirituale perché è la Parola di Dio. Un vecchio adagio afferma: “Il Nuovo Testamento è l’Antico Testamento rivelato, e l’Antico Testamento è il Nuovo Testamento nascosto.”Mentre questo è vero, non è tutta la verità. L’Antico Testamento è fondamentale per il Nuovo Testamento ed è importante se desideriamo sviluppare una comprensione più ricca e completa della Parola di Dio rivelata nel Nuovo Testamento.

La Fede battista e il Messaggio, ai sensi dell’articolo 1, “Le Scritture”, dice, “Tutta la Scrittura è una testimonianza di Cristo, che è Lui stesso il centro della rivelazione divina.”

Per maturare come seguaci di Cristo, abbiamo bisogno di leggere e studiare la Bibbia — entrambi i testamenti.