Un tesoro di uova di pterosauro fossilizzate scoperte in Cina sta aiutando gli scienziati a ottenere una rara visione dei rettili volanti estinti. La ricerca appena rilasciata su oltre 200 uova e 16 embrioni dello pterosauro Hamipterus, inclusa la prima tomografia computerizzata (CT), eclissa ciò che era precedentemente noto su questi cugini dei dinosauri. In particolare, forniscono nuove prove per il dibattito sul fatto che gli pterosauri potessero volare non appena si schiudevano.

Relativamente pochi fossili di pterosauro sono conservati a causa delle ossa fragili e sottili dell’animale. Ancora più rari sono i fossili di giovani piccoli, uova ed embrioni, rendendo difficile capire come sono cresciute le diverse specie.

Il primo embrione di pterosauro è stato trovato in Cina nel 2004, ma l’uovo e l’embrione erano appiattiti, e esattamente quale tipo di pterosauro fosse non era chiaro. Il primo uovo di pterosauro tridimensionale conservato proveniva dall’Argentina da un animale chiamato Pterodaustro, precedentemente noto da diversi esemplari e uova che sono per lo più schiacciate.

Amiptero. Chuang Zhao

Ma nel 2014, i paleontologi cinesi hanno scoperto centinaia di ossa e uova dello pterosauro Hamipterus, vissuto nel primo periodo cretaceo, circa 120m anni fa. Sorprendentemente, il sito in cui sono stati trovati i fossili conteneva otto strati geologici separati con ossa, quattro delle quali avevano anche uova.

I ricercatori pensano che questo significhi che era un sito di nidificazione che è stato colpito da tempeste ad alta energia che hanno trasportato gli pterosauri e le loro uova in un lago calmo dove sono stati poi trasformati in fossili. Paleontologi hanno trovato altri siti con un sacco di ossa di pterosauro prima, suggerendo che erano animali sociali. Ma questa è la prima scoperta che indica pterosauri nidificati insieme pure.

<em>Hamipterus</em> uova. Alexander Kellner (Museo Nazionale / UFRJ)

All’interno delle uova

Un team di paleontologi cinesi e brasiliani guidati da Xiaolin Wang hanno ora esaminato queste uova in modo più dettagliato, utilizzando la scansione TC e lo studio delle microstrutture dell’osso per capire come l’animale è cresciuto. Le scansioni TC significava i ricercatori potrebbero utilizzare i raggi X per vedere all’interno delle uova e gli embrioni senza distruggerli, la prima volta che questo è stato fatto con le uova di pterosauro (anche se le uova di dinosauro sono stati studiati in questo modo prima).

Tra i 16 embrioni, i ricercatori hanno trovato un assortimento di ossa conservate, principalmente dalle ali e dalle gambe. A differenza di altri embrioni di pterosauri provenienti dalla Cina o dall’Argentina, molto poco materiale del cranio appariva negli embrioni, con solo una singola mascella inferiore conservata.

Mascella inferiore incompleta. Alexander Kellner (Museo Nazionale / UFRJ)

Sfortunatamente, gli embrioni sono tutti incompleti e disarticolati, il che significa che le ossa sono state confuse durante la fossilizzazione piuttosto che conservate in un bel scheletro snodato. Ciò significa che non abbiamo un quadro completo di come sarebbe stato un Hamipterus embrionale. Ma i ricercatori sono stati in grado di fare alcune osservazioni sulla crescita perché il gran numero di fossili con individui di dimensioni diverse significava che potevano guardare a diversi stadi di sviluppo.

Tutte le ossa lunghe delle ali e delle zampe mostravano segni di ossificazione, il processo di deposizione dei minerali per formare le ossa, ma le estremità delle ossa delle ali non erano completamente formate o mineralizzate. Ciò suggerisce che le aree per i principali attaccamenti muscolari, e quindi i muscoli stessi, non sono stati sviluppati negli embrioni.

Paleontologi Alexander Kellner e Xiaolin Wang. Alexander Kellner (Museo Nazionale / UFRJ)

Le aree per l’attacco muscolare di importanti muscoli di volo erano piccole o inesistenti negli animali non schiacciati, mentre le gambe sembravano essere più complete. I ricercatori suggeriscono che questo significa che i piccoli di Hamipterus erano incapaci di volare, contraddicendo l’idea comune di “flaillings”, che gli pterosauri più giovani potevano volare immediatamente.

Non sorprende che l’osso di questi embrioni sia cresciuto estremamente velocemente, con grandi canali vascolari (che trasportano i vasi sanguigni attraverso le ossa) e altre strutture ossee tipiche degli animali giovani che depongono le ossa molto rapidamente.

Mascella inferiore con denti grandi. Alexander Kellner (Museo Nazionale / UFRJ)

Una scoperta sorprendente, o addirittura una mancanza di scoperta, era nei denti. Nonostante il fatto che i denti normalmente conservino bene nei fossili, non sono stati trovati denti in nessuno degli embrioni. Poiché almeno alcuni altri embrioni di pterosauro possiedono denti, questo potrebbe indicare che gli embrioni di Hamipterus sono di uno stadio di sviluppo precedente, prima dello sviluppo dei denti. La mancanza di altre ossa del cranio suggerisce il cranio sviluppato più tardi rispetto ad altre ossa nello scheletro.

Questa scoperta si aggiunge alle recenti scoperte di uova molli di pterosauro Darwinopterus e centinaia di fossili di pterosauro Caiuajara. Grazie al duro lavoro dei paleontologi, stiamo iniziando a sviluppare una buona comprensione dell’intera storia della vita, da prima della schiusa alla morte, di queste affascinanti creature.